Focacceria “LA FOCACCIA DELLA SIGNORA”

Image

Tutti i giorni. Tutti i giorni, in questi cinque anni universitari, ci son passato davanti senza neanche accorgermene. Fin quando non ho iniziato a scrivere questo blog e sono arrivati i primi consigli. N’amica: “Oh Egi, vedi che c’è sta focacceria che sembra na’ salumeria, da qualche parte vicino al CNR di via Pietro Castellino, mi sembra che devi girà dove devi per forza girà e poi te lo trovi sulla destra. Non mi ricordo manco come si chiama, però ti assicuro che fa na’ focaccia che…” Aahahahahahahhahaha! Chiarissima, tant’è che mi ci è voluta una settimana per capire chi fosse! Fin quando un giorno, tornando a casa stanco e affamato, mi è saltato avanti agli occhi, mi si è rivelato. Tutte le controverse indicazioni della tipa acquisivano un senso. Mi fermai subito e provai. Avevo appena trovato un altro fantastico posto!

Image

Benvenuti nell’episodio della Signora, che ogni giorno, per la gioia di generazioni di clienti affezionati, sforna le sue deliziose e semplici focacce.

Image

Ogni giorno, da più di 50 anni, le sue focacce non mancano mai. E pensare che se ora sono una realtà della zona, nel lontano 1962 son nate quasi per caso, quando un giorno dei vicini dovevano liberarsi di una cucina. La Signora e il marito, che avevano da poco avviato la loro piccola bottega, presero la cucina, e quella sera, approfittandone del forno nuovo, la Signora fece così, giusto per la cena e giusto per sfizio, quella che sarebbe diventata “la prima focaccia della Signora”. Ne aveva fatta un po’ troppa per due bocche, perché non provare a venderla in bottega? Detto fatto, andò a ruba. “Signò, non è che avete una di quelle focacce della settimana scorsa?” Erano nati i primi clienti affezionati, ed era nata la focaccia della Signora!

Image

Era quella classica, al pomodoro. Quella che ancora oggi viene sfornata continuamente. Quella che con 1 euro ti regala un attimo di felicità. Ricordo benissimo il primo morso. Non riponevo tante speranze: di solito le focacce al pomodoro le odio, troppe volte il sugo è acido, troppe volte è secco a mò di patina. Questa invece, superata l’iniziale diffidenza per l’aspetto troppo semplice, aveva un sapore unico. L’impasto morbido, alto e leggero, ma croccante nei punti giusti, con un bel cornicione che si fa valere. Ma la cosa eccezionale è il pomodoro: saporito perché sapido e ‘nsevato al punto giusto, cotto a puntino, morbido e vellutato al morso. La perfezione della semplicità!

Image

Che oggi è opera delle nuove generazioni della focacceria: mentre la Signora è alla cassa o al bancone “puteca”, il figlio Antonio e i nipoti Mirko e Renato si dividono tra forno e bancone focacce.

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

E se quella al pomodoro era la prima, oggi “la famiglia della Signora” ci delizia anche con delle ottime focacce ripiene. Come la mia preferita:

Image

Zucchine, provola e pancetta!

E ancora:

Image

Image

Image

Image

Image

Tutte buone! Dalla classica parigina, a quella succosa con provola e melanzane a funghetto; da quella con le scarole a quella cotto e provola (la mia prima focaccia della Signora, delicata, con quel po’ di rosmarino sopra che le dà quel tocco in più! da provare appena sfornata, soprattutto quando la fanno col cotto a cubetti anziché a fette). E poi ancora, quella coi pomodorini, e qualcuna farcita ma non ripiena, come la salsiccia e patate al forno:

Image

O ancora, oltre a tutto il repertorio “puteca” (compresi gelati), una piccola scelta di rustici e taralli:

Image

Image

Ahhhhh! In questo piccolo buco a gestione familiare, bastano 3 o 4 euro per andartene felice e a pancia piena. Come me, che in poco tempo non nascondo di essermi davvero affezionato ai Coppola, soprattutto a lei che forse ricorda un po’ a tutti una nonna che magari non c’è più:

Image

E io felice me la abbraccio, e tornerò a trovarla spesso. Basta 1 euro nella tasca, per una fantastica focaccia e quel quarto d’ora di atmosfera familiare che tanto mi piace! E poi magari chi lo sà, “piglia e mi pigliano a faticà”:

Image

AHAHAHAHAHAHHAHA! Andateci e dite che vi manda quel pazzo che non solo si è messo a sfornà, ma che si è messo anche dietro al bancone a far credere ai clienti che fosse in grado di servirli: “Oggi servo io, che volete?” “Due focacce al pomodoro, grazie!” “E no proprio quelle non so servirle mi dispiace, lo fa meglio la Signora” 😀

ps comunque la focacceria si trova vicino alla chiesa che si trova all’angolo di via Pietro Castellino, affianco alla pizzeria Port’Alba (non vorrei farvelo cercare per una settimana come ho fatto io :D)

Focacceria “LA FOCACCIA DELLA SIGNORA”
Via Saverio Altamura 19
Vomero (NA)

Alla prossima, se ti è piaciuta questa nuova avventura scopri tutto il mondo #puokemed su:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/puokemed
INSTAGRAM: http://instagram.com/puokemed/
TWITTER: https://twitter.com/puokemed
BLOG: https://leavventureculinariedipuokemed.wordpress.com/

Image

Egidio Cerrone

Testo e Foto sono proprietà di “Le avventure culinarie di Puok e Med”.
Copyright © 2013. Tutti i diritti riservati.

Advertisements
Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

14 thoughts on “Focacceria “LA FOCACCIA DELLA SIGNORA”

  1. da domani mi porti il pranzo ogni giorno.

  2. winnie says:

    prima di arrivare in fondo ti stavo per chiedere l’indirizzo preciso….come nn detto…..ci andrò al più presto…..bravo 🙂

  3. Fabio says:

    Grazie puok e med, ci sono andato e devo dire che è tutto molto buono.
    Lo consiglio a tutti!!!

  4. Jos says:

    Carboidrati??
    Presente!!
    Questa casella mancante (cioè dalla Signora) posso colmarla a breve.
    Ha gli orari da puteca, puok? Quindi 8-13 e 16-20?

  5. Imma says:

    *_*…questo articolo non so perchè ma ha qualcosa in più…vabbè come sempre mi hai fatto veni fame…io ancora nn ho cenato ma siccome ero già in ritardo nella lettura di questo pezzo appena mi è stato possibile l’ho fatto,anche se avevo già ieri intravisto la foto della mitica focaccia al pomodoro e già sapevo che leggere l’articolo a stomaco vuoto sarebbe stata una sofferenza. Vabbè tanto penso che è una sofferenza leggerlo anche se hai mangiato come un “puok” ,perchè è troppo sfiziosa sta focaccia!!FAMEEEE!!! Come dicevo all’inizio questo articolo ha colpito non solo il mio povero stomaco ma anche il cuore…la storia di come è nato tutto,la bella faccia della signora,che davvero potrebbe ricordare una nonna <3… Mi piaceeeee!!! Datemi quella salsiccia e patate e mi fate felice lo sai *_* o quella succosa con provola e melanzane…e soprattutto quella semplice con il pomodoro che va assaggiata solo per la fantastica descrizione che ne hai fatto "L’impasto morbido, alto e leggero, ma croccante nei punti giusti, con un bel cornicione che si va valere. Ma la cosa eccezionale è il pomodoro: saporito perché sapido e ‘nsevato al punto giusto, cotto a puntino, morbido e vellutato al morso. La perfezione della semplicità!"…cioè è perfetta sta focaccia!!Poi vabbè è stupendo vederti "dietro le quinte " di questi posti…la foto finale è fantastica..e sappiamo chi è che ha contribuito a questo :)..sempre più bravi miei carii ❤

    • egichinasi says:

      Lo sapevo che ti saresti innamorata di questo articolo! Ti conosco quasi più del nostro amico in comune 🙂 …fattici portààà! E grazie per quelle che ormai sono le tue classiche belle parole!!! Sei carburante per questo blog ❤

  6. Danilo says:

    vado a scuola lì vicino e l’ho provata …
    Fa PAUUUUUR !

    • egichinasi says:

      Olè!!! quale hai preso? 😀

      e grazie per la visita 🙂

      • Danilo says:

        Ho preso quella classica al pomodoro, bollentissima !!
        Comunque già ti seguo da un bel pò e devo dire che il blog è fantastico =D
        Complimentoni davvero !!
        Hai un amore viscerale per il cibo, proprio come il sottoscritto 😉
        Ciao puok , un saluto 😀

      • egichinasi says:

        Grazie Danilo! …hai capito tutto: AMORE VISCERALE!

        Hai capito 2 volte: mi piacciono anche le viscere 😀 ahahahhahahahahah

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: