Una partita a Poker

Image

Tutto è partito da qui. Anzi, tutto è RIEMERSO da qui. Correva l’anno 2013, il 23 del mese di Giugno, e un po’ per ringraziare, un po’ per tributare la mia bravissima fotografa e migliore amica, festeggiavo il suo compleanno anche sulla pagina facebook di questo blog; e in maniera originale, ripescando dal “cascione” delle nostre mangiate la foto di questo panino che qualche anno prima le avevo preparato. Ne aveva già mangiati un paio quella sera, forse un troppo leggeri, tant’è che da lì a poco mi chiese tutta sfiziosa di poter mettere sia hamburger che mezza salsiccia nel terzo panino. “Vabbene Meri, e se ti mettessi anche la pancetta?” “E METTI”. “Due wurstel?” “VAI”. “Doppio formaggio?” “OVVIO”. “Patate?” “E SECONDO TE?”. “Ketchup o Maionese” “SALSA ROSA!”. Era appena nata una delle icone della nostra combriccola, il panino POKER DI CARNE: 1 hamburger, 1 salsiccia, 2 wurstel, pancetta, 2 sottilette, patate fritte, salsa rosa! Forse il nuovo villain nell’universo dei salutisti, un “se ne scende una bellezza” nell’universo di Maria, contentissima di vedere il suo “spuntino” riemergere dal passato.

Ma, ahimè, non era il solo a riemergere dal passato. Attratto proprio dal “poker di carne” riemergeva qualcosa di molto più divertente, e di molto più lontano.

Image

Stefano, altro amico di una vita, piccoletto ma di buon appetito, abbastanza “mangione” da esser sfidato addirittura da Maria. Neanche il tempo di sfidarsi e la mia memoria evocativa era già volata nell’estate del 2004, quando i due sfidanti avevano all’incirca 12-13 anni e insieme vivevamo le nostre giornate di Super Santos e buste di patatine.

Image

Ma era un momento preciso quello che avevo appena ricordato…

Image

…quello in cui un pomeriggio, chissà per cosa, si sfidarono a “mazzate”, e credetemi fu davvero divertente! “Maria vuo’ v’rè ca t’ vatt?” “JA STE FA O’ BRAV CHE TI FAI MALE” “Marì io t’ vatt!” “STEEE NON TI VOGLIO FA MALE”. Vott’ a cà, vott’ a là, si iniziarono a picchià! Ricordo benissimo Stefano che tentava di aggrapparsi alla per lui gigantesca avversaria, e quest’ultima che reagiva giusto il necessario, tra un “STE NON TI VOGLIO FA’ MALE” e l’altro. Il finale fu bellissimo, Stefano a terra, Maria tutta scippata, che però piangeva, perché da gigante buona qual è aveva il timore di averlo fatto male! AHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHA!  E chi si scorda più quella giornata! Era la prima volta in cui si erano sfidati, e non sapevano che dopo 9 anni si sarebbero seduti ad un tavolo per una nuova sfida, per una partita a “poker”.

Image

Non 1 signori, ma ben 3 PANINI “Poker di Carne”! 30 minuti di tempo, 1 solo bicchierone d’acqua! Dal lato sinistro del ring il piccolo STEFANO, dal lato destro la mastodontica MARIA! La storia si ripete, cari spettatori, è ancora Davide contro Golia. Ed io, con quelli che ormai sono diventati “i panini di Giggio”, sono pronto a servirli.

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Pronti per l’ultima infornata!

Image

Image

E pronti per esser divorati!

Image

Non è ancora partito il timer, e Stefano inizia ad esser un po’ impaurito. Maria invece è glaciale e dà forza al suo avversario! Manca poco, la salsa rosa è stata aggiunta! Siamo tutti pronti:

Image

VIA!

Il video dice tutto. Le strategie sono chiare. Stefano punta sulla calma olimpica. Maria sulla velocità, masticando quasi come un coniglio! Chi avrà scelto la strategia giusta? E voi, su chi puntate? 😀

Image

Image

Image

Image

Image

Stefano continua ad andar piano, ma Maria, dopo solo 4 minuti, ha già finito il primo panino e con una scioltezza imbarazzante impugna il secondo!

Image

Per Stefano si fa dura! Non solo vede la sua avversaria mandar giù un panino con prodezze da “cannarone”, ma inizia anche a soffrire il caldo! Che gli fa perdere secondi preziosi in una quindicina di “Marò fa tropp’ cav’r” (ahahahhahahahahahahahaa)

Image

Ma il tempo passa, e Stefano anziché accelerare, inizia pure a boccheggiare.

Image

Maria invece ci dà dentro più che mai e dopo soli 9 minuti porta il suo bottino a 2 panini! Mostruosa! “Mamma mì Marì tieni ancora 21 minuti e già stai al terzo!!” le dico dal reparto forno! “VABBE MO LO ASPETTO UN PO’ JA”, mi risponde tranquilla e orgogliosa! Aahahahahhahaaahah!

Image

Ma gli dà giusto il tempo di finire il primo panino (altri lunghissimi 5 minuti in cui Maria si è riposata ahahahhahaha) e riprende la sua inesorabile cavalcata!

Image

E quando Maria ancora deve finire, Stefano è ormai già battuto, dalla sua avversaria e dal Poker di Carne; la sua faccia dice tutto 😀

Image

Passano due minuti, signori e signore, e la sconfitta è ufficiale:

Image

Maria butta giù l’ultimo boccone e con un record di 20 minuti e 54 secondi stravince la sfida dei 3 panini Poker di Carne!

Image

Con tanto di foto celebrativa/umiliativa 😀

Image

(qualcuno non ha stoppato il timer e nella foto porta 08:17, ma il record, lo confermiamo, è 09:06, assurdo dato che ha anche aspettato l’avversario per ben 5 minuti)

Ahhhhhhhh! Questa è la serata in cui non vi è Davide che tenga per un Golia così in forma! E quindi ve lo richiedo: “Potevo mai scegliere un membro migliore per il mio staff?” 😀

E a proposito, cari fan di LE AVVENTURE CULINARIE DI PUOK E MED, che pensavate? Mica hanno mangiato solo loro! Vi era una tifoseria da sfamare, e in questo nuovo episodio a km 0, sono “I PANINI DI GIGGIO” i co-protagonisti della sfida. E se l’ormai famoso “Poker di Carne” l’avete già conosciuto, è il momento di vedere qualcos’altro!

Image

Da sinistra in alto: 1) cotoletta e patatine, 2) wurstel e patatine, 3) Jucy Lucy con sottoletta, ovvero due hamburger pressate con cuore di formaggio, da condire poi al piatto con pomodori, insalata e salse, 4) hamburger, scamorza e melanzane a funghetto, 6) hamburger, sottiletta e patatine! E no, non ho dimenticato il numero 5, merita semplicemente un discorso a parte, perché è il mio mitico “Polpettozzo”.

Image

Una bella fetta di polpettone di mamma, con tanto di cotto, provolone, salame e uovo sodo! Granella imponente! Mamma lo sa come mi piace!

Image

Una bella fetta scamorza, che dopo aver “puppuliato” sotto al grill del forno, ne esce fuori morbida, filante ma senza quel sapore a volte fastidioso della piastra! Fantastica!

Image

E ancora, un paio di fette di pancetta che al forno rilasciano tutto il loro sapore mantenendo i succhi (lì grassi) nel panino! E poi il tocco di classe, una julienne di cetrioli condita con olio, limone, sale e Tabasco! E infine quella che sta diventando la “morte mia”…

Image

…il ketchup della Heinz, l’unico che mi piace, insieme ad altro Tabasco! Che ormai sono diventati il mio condimento preferito, si sposano benissimo: ketchup non invadente e il Tabasco piccante quanto basta! Una gioia per il palato il mio “Polpettozzo”, si scioglie in bocca ed è tutto sapore! Il polpettone morbido, con quel pezzo di salame che ogni tanto da carattere, la scamorza dappertutto, la croccantezza dei cetrioli e della pancetta che insieme al ketchup danno quel tocco di agrodolce, quella punta di Tabasco! Il pane croccante! Spettacolare! “Mmmmmmm!”, citando la cara Maria!

E infine, il mio secondo panino della serata in ordine cronologico e di preferenza, anche se più italiano e più deliziosamente ruspante!

Image

Scamorza, melanzane a funghetto, hamburger, di nuovo scamorza, di nuovo melanzane a funghetto! Lasciato a “puppuliare” a forno lento in modo che tutti i sapori si impregnassero! Bingo, detto fatto, na’ bontà!

Image

Bello eh? Che dite, me la apro una paninoteca? Magari qualche amico più stretto si starà già autoinvitando a casa mia. Nel frattempo vi saluto e ringrazio Maria e Stefano per questo bellissimo episodio che dedico a tutti gli amici del parco ❤ vi voglio bene! 😀

Image

Alla prossima, se ti è piaciuta questa nuova avventura scopri tutto il mondo #puokemed su:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/puokemed
INSTAGRAM: http://instagram.com/puokemed/
TWITTER: https://twitter.com/puokemed
BLOG: https://leavventureculinariedipuokemed.wordpress.com/

Image

Egidio Cerrone

Testo e Foto sono proprietà di “Le avventure culinarie di Puok e Med”.
Copyright © 2013. Tutti i diritti riservati.

Advertisements
Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

29 thoughts on “Una partita a Poker

  1. Robson's in the air says:

    CHE SIGNIFICA REC?? UA STA REGISTRANDO!!!

  2. Robson's in the air says:

    CHE SIGNIFICA REC?? UA STA REGISTRANDO!!!!!

  3. Robson's in the air says:

    CHE SIGNIFICA REC?? UA STA REGISTRANDO!!

  4. Robson's in the air says:

    GRANDI !! Felicissima di aver assistito dal vivo 🙂

  5. winnie says:

    noooo troppo bello….buono e divertente……20 kili fa magari con maria facevo na bella coppia….ahahhaha na sfida me la sarei fatta volentieri…..complimenti….

  6. FraChius!! says:

    CHE SIGNIFICA REC?? UA STA REGISTRANDO!!

  7. FraChius!! says:

    I secondi panini MERAVIGLIOSI!!! quellocol polpettone secondo me merita l’oscar!!! quanti invidia per queste marenne!!!! 😀 secondo me anche Enrico Speranza e Sabatino possono partecipare senza probleli alla gara!! puntata divertentissima e succosa!! CHE SIGNIFICA REC?? UA STA REGISTRANDO!!

    • egichinasi says:

      Son felice di trovare qualcuno che apprezza la mia scelta 🙂 Ci ho pensato un paio di giorni al panino che avrei fatto per me 🙂 Volevo una verdura “non moscia”, potevo mette carote, cipolle, finocchi alla julienne…poi il lampo del cetriolo! France prima che le nostre strade si dividano per chi sa quale destino biotecnocazz te lo faccio provare 😀

      Grazie per tutti i complimenti 🙂 🙂 🙂

  8. FraChius!! says:

    Come?? CHE SIGNIFICA REC?? UA STA REGISTRANDO!!

  9. Federica Rica Jung says:

    Si…io mi sono appena auto invitata ad esempio. A SETTEMBRE CHE VENGO SE NON MI FATE SFONDARE DI CIBO GIURO CHE NON VI PARLO PIÙ !
    Con amore, SIETE I MIGLIORI

  10. Imma says:

    nooooo troppo belloo questo articolo!! Punto 1: voglio il polpettozzooo!! che bontà è mai quella??? La trovo una cosa veramente geniale…ma poi tutti quei panini?? Una bellezza assurda…giurami che in vacanza una serata la organizziamo così…prepariamo tutta questa bella sfilata di panini… ti prego!! A costo di fare il digiuno a pranzo!!
    E poi la sfida iniziale..io sono senza parole!! Ditemi Maria come ha fatto perchè non è possibile…sono stata con l’ansia mentre leggevo!! Quei panini sono mostruosi (e sono sicura che non riuscirei mai a mangiarne neanche mezzo) però cavolo quanto sono belli da vedere..così come è stupenda quella teglia iniziale piena piena di wurstel e salsiccia *_*…Ma poi in questo articolo ti sei superato….la descrizione del tuo polpettozzo è perfetta…vabbè che è pure giusto.. sei tu il creatore, chi meglio di te potrebbe descrivermi il polpettozzo!!
    Articolo stupendo, si aggiunge ai miei preferiti e stavolta i complimenti sono doppi:uno per l’ottimo modo di scrivere(far sentire i sapori e far venire una cavolo di fame a noi poveri che siamo costretti solo a leggere e guardare le foto) e poi complimentoni per i tuoi fantastici panini..ricchi di bontà (carne,salse, patate e soprattutto tanta scamorza filantee *_*) e sempre perfettamente pieni….avrai milioni di persone che si autoinviteranno a casa tua..già sai!!
    E ovviamente doppio complimento anche a Maria: uno per le foto (perchè penso che tu non abbia comunque sostituito la tua fantastica socia anche se era impegnata con la gara), e poi complimenti per la vittoria…ma come cavolo hai fatto?? sei riuscita pure a dormire dopo? Bravi come sempre ragazzi miei ❤

    • egichinasi says:

      a) il polpettozzo sarà tuo! non immaginavo ti piacessero anche cetrioli e tabasco! mi sa mi sa che mi chiederai delle piccole variazioni 🙂

      b) peccato per il Jucy Lucy che ho fatto a Sasi, che devo migliorare! devo cuocere la carne non in padella (io adoro il forno per tutto), e devo farne due versioni…dato che la sottiletta a me non piace, voglio provarne a fare uno con un formaggio italiano molto filante, e n’altro col classico cheddar americano e condirlo anzichè con insalata, con cetrioli a rondelle e una salsa più particolare like-senape!

      c) Maria è fortissima! già ho detto altrove che gli unici a poterla battere siamo io, se sto in forma e non ho i problemi d’asma dell’ultimo mese, e suo fratello Antonio che è disumano (ma dipende, una volta andammo ad un ristorante ad Avellino all you can eat e mangiai piu di lui :D)

      d) felice di averti fatto sbavare con la descrizione, ma baldo alle ciance te lo devo fa assaggia, non in vacanza perchè voglio il mio forno 😀

      e) le foto le ha fatte un paio Meri (polpettozzo), molte Terri (sfida) e quelle finali io (panino melanzane)

      f) grazieeeee ❤

  11. Imma says:

    ahahhahaha noooooo…ma sei un mostro mi hai capita subitoo…ahahhaha ti avrei chiesto proprio di eliminare il tabasco e i cetrioli ( che non mi hanno mai creato simpatia e mai lo faranno..anche se devo dire che quando hai parlato di “croccantezza dei cetrioli insieme alla pancetta” mi son sembrati buoni…però non riuscirei mai a mangiare un cetriolo …è un dogma che mi sono imposta,appartiene alla categoria delle cose che ho deciso che non mi piacciono pur non avendole mai assaggiate ahahhaa ) ..oramai mi conosci troppo!!
    Sono d’accordo per la sostituzione della sottiletta nel Jucy Lucy con un bel formaggio filante *__* ( non avevo dubbi fosse di sasi solo lui può avere sto strano amore per la sottiletta ),però anche qua NO cetrioli!!!
    Quindi quest’articolo ha visto il debutto della piccola Terri!! Merita anche lei allora di entrare nello staff !!
    Aspetto che mi fai assaggiare il mio polpettozzoo speciale ..pensa a qualche fantastico ingrediente da sostituire ai cetrioli…mi affido a te ❤

  12. Jos says:

    Tu mi farai “appicciare” con “quel signore” in palestra….

  13. Rosario Centore says:

    Complimenti!!!!!!!!
    Mi hai dato l ispirazione per un panino che nominerò “Bad Boys”, grazie !!!!!!
    Ps: se fate altre creazioni con i panini, tienimi presente
    Ciao

  14. vanlaz says:

    Scusa ma non mi tornano i conti…

    “Maria invece ci dà dentro più che mai e dopo soli 9 minuti porta il suo bottino a 2 panini”

    2 panini = 9 minuti

    “…gli dà giusto il tempo di finire il primo panino (altri lunghissimi 5 minuti in cui Maria si è riposata”

    pausa = 5 minuti

    “…Passano due minuti, signori e signore, e la sconfitta è ufficiale”

    terzo panino = 2 minuti

    totale compreso pausa: 16 minuti
    totale al netto della pausa: 11 minuti

    perchè allora si parla di 9 minuti e 06?

    No, giusto per informazione 🙂

    • egichinasi says:

      allora, maria ci ha messo 21 minuti.
      9 minuti sono quelli rimasti dei 30 che aveva.
      i primi due panini li ha mangiati in 9 minuti + 5 di pausa sono 14…nella descrizione c’è non un errore, ma un passaggio al quale non ho associato il tempo…tra la pausa e i due minuti finali ci sono altri 5 minuti in cui mangia il terzo panino…7 minuti complessivi per il terzo 🙂

      quindi 9 + 5 + 7 = 21

      🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: