Episodio Speciale: MILLE

Image

Il 2 luglio scrivevo così: “La notte nomade mangione, il giorno in un laboratorio di ricerca. Stamattina ero al microscopio a fluorescenza, e costui mi si è rivelato. Ha detto di essere il mio vero padre, che il mio vero nome è Kal-Puok e che sono stato mandato sulla Terra per diffondere il verbo lipidico del mio pianeta! I miei genitori terrestri hanno confermato, e già ho comprato la tutina! Presto, quando sarò pronto, mi mostrerò al mondo nelle mie nuove vesti! Continuate a dare forza, coraggio e fame a Kal-Puok su Le avventure culinarie di Puok e Med

Ed eccomi cari umani!!!

Image

Avete presente l’energia sferica in Dragonball dove tutti si fermano, alzano le mani al cielo e danno energia a Goku che fa il pallottolone? I vostri 1000 mi piace hanno sortito lo stesso effetto, mi hanno dato coraggio e ora sono pronto per mostrami al mondo con la mia tutina giallo lipidi! Simbolo ineluttabile della lotta al male dell’inappetenza, ai soprusi di chi lascia il mangiare nei piatti, alla tirannia delle tipe “no sto a dieta, usciamo dopo cena”.

AHAHAHAHHAAHHAHAHAHHAHAHHHAHAHAHAHAH! Bello vero? Ho conservato questo gioiellino per un po’ aspettando questo momento, e sono felicissimo di aver raggiunto questo piccolo obiettivo. Ma oltre a ringraziare tutti voi, la mia fantastica fotografa Maria e la mia bella Terri che ci ha sempre aiutato ad organizzare tutto, voglio dedicare questo piccolo traguardo ad una delle persone più importanti della mia vita, e che ha influenzato più di tutti il mio amore per il cibo!

Image

Nonna Assunta! Che ci ha lasciato da un annetto e mezzo e con la quale sento ancora un legame così forte che non riesco a toglierla dalla mia foto profilo di FB, posto in cui passo tanto tempo e quindi un piccolo modo per non far sbiadire il suo volto e il suo bellissimo sorriso nella mia memoria. Per me Nonna Assunta rappresenta quasi tutto il mio universo culinario infantile. Ricordo con affetto le domeniche. Se andavamo a trovarla a pranzo o la sera, lei sapeva già il mio piatto preferito. A pranzo, “o’ rutelluccio e’ pollo che’ patane”, mai più mangiato così buono, pieno d’olio e pepe, con quei cosciotti che assumevano il colore più appetitoso del mondo. La sera invece una marea di patate fritte tagliate in casa, ad accompagnare delle deliziose fette di carne fritte in padella. La ricordo a sbucciare buste intere di patate, friggere una fettina di carne dietro l’altra, e vederla pulire il piatto con una grandissima scarpetta. Aveva il mio stesso spirito, adorava il cibo e mangiava davvero con gusto! Passione che mi ha trasmesso dalla più tenera infanzia, soprattutto con episodi ormai diventati leggende nella nostra famiglia.

Il primo, quando avevo circa 8 anni. Doveva nascere mio cugino Tommaso, mia mamma era in ospedale con zia, ed io andai a dormire per tre giorni a casa di nonna, il chè per me equivaleva ad una vacanza da sogno, piena d’affetto e di cibo. Quando ormai già si conosceva la mia passione sfrenata per le patate, dissi “Nonna, tre giorni, voglio mangià solo patate, falle come vuoi tu”. Detto fatto, in quei tre giorni mangiai: patatine fritte in padella, patatine fritte in friggitrice, pollo e patate al forno, crocchè, “o cattò”, gnocchi, mancava solo la pasta e patate, che fino a qualche anno fa non mi era mai piaciuta, per scoprire che bastava un po’ di provola e il forno per renderla uno dei miei piatti preferiti. AHAHAHHAHAHA, comunque, deve esser stata quella la settimana in cui ho iniziato ad assumere la forma di una patana!

Ma è il secondo episodio quello che mi sta più a cuore, quello leggendario, che vien fuori ad ogni tavolata in famiglia. 1991, sta per nascere mio fratello, il primo che si diverte a diffondere questa storia, ho 3 anni e vado a dormire a casa di nonna. “Mamma per Egidio ho comprato i bastoncini, fagli mangià quelli stasera”. Detto fatto. Chiama mia mamma il giorno dopo, e chiede “Mà, Egidio sé mangiato i bastoncini?” “SI, COME NO” “E quanti se ne è mangiati? Quattro, cinque?” “EHH, TUTTA A’ SCATOLA”. A mia mamma venne un coccolone! Era la scatola di DICIOTTO, e a 3 anni, li avevo mangiati tutti! Ahahahahhahahahaha! Forse è stato proprio quel giorno il punto di non ritorno, lo svezzamento di un Puok e Med, la nascita dello spirito magnereccio! Sono troppo affezionato a questa storia, la racconto con orgoglio, per ricordare la donna migliore del mondo, tant’è che il primo titolo di questo blog, il primo pensato e poi accantonato a favore di quello che tutti sapete, era proprio DICIOTTO BASTONCINI 😀

Image

Chissà, potrei crearci un personaggio, un altro alter ego dopo Puok e Med. Me lo immagino mezzo balcano, coi baffi, che pronuncia il suo nome così: Dì-ciuotto Bà-stuoncini!

😉

E con questa dedica che sentivo di fare con tutto il mio cuore, ringrazio tutti gli altri che hanno contribuito fino ad ora a rendere speciale LE AVVENTURE CULINARIE DI PUOK E MED: Maria Bellopede, Ciro Mazzella e famiglia, Tatti Donninelli, Mirko Napolitano, Raffaele Ottaiano e famiglia, Alessio Pepe, Regina Malafronte e famiglia, Cesare De Michele, Roberto Susta, Salvatore Susta, Massimo Mazzaccaro, Francesca Battaglia, Luigi Picariello, Francesca Lo Sapio, Peppe Cammisa e famiglia, Franco Cerrone, Antonietta Di Nuzzo (Coppola) e famiglia, Stefano Zambardino, Mario Tortora, Emanuele Chetta, Stefano Chello, Elio Fabio Esilio, mia Mamma e Teresa Maria D’Arco. GRAZIE !

Che questa lista diventi sempre più lunga ❤

Alla prossima! 😀 Continuate a seguire tutto il mondo #puokemed su:

FACEBOOK: https://www.facebook.com/puokemed
INSTAGRAM: http://instagram.com/puokemed/
TWITTER: https://twitter.com/puokemed
BLOG: https://leavventureculinariedipuokemed.wordpress.com/

ImageImageImage

Egidio Cerrone, Puok&Med, Diciotto Bastoncini

😀

Testo e Foto sono proprietà di “Le avventure culinarie di Puok e Med”.
Copyright © 2013. Tutti i diritti riservati.

Advertisements
Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

10 thoughts on “Episodio Speciale: MILLE

  1. BotolaTommy says:

    Confesso che mi sono commossa!! Sei proprio un tenerone patatone!!
    La storia dei 18 bastoncini la ricordavo!!! E come se la ricordavo!! Quando la raccontasti a noi biotech eravamo davanti ad un paninone di Ciro Mazzella a casa di Michele!! Da allora non me la dimentico più 😀
    Bellissimo articolo con dedica inaspettata e emozionante!!
    Sempre più geniale caro Super Puok! con tutina giallo lipidi mi hai fatta piegare in 2 per le risate!! E continueremo a lottare contro e “vummcose che non mangiano (MALEDETTE!!) e a quelle che lasciano i resti nel piatto, magnann a faccia lor!!
    Che il verbo lipidico sia con tutti noi!!

    • egichinasi says:

      Sapevo che c’era una Tommye nel mondo che si sarebbe commossa leggendo questo episodio! E sapevo che avrei potuto contare su di lei nella lotta contro le vummcose ❤

      Grazie amica 🙂

  2. winnie says:

    mi piace…grande egi!!!!!!!!

  3. Jos says:

    Sta bene!
    Ti auguro mille altri pollicioni!

    PS ma il nome di Kal Puok viene da Kalima? Quello che strappava i cuori in un film di Indiana Jones? Kaaaaalimaaa! Kaliiimaaaaa! Kaaaal Puuuuoook!

    • egichinasi says:

      Grazie Jos 😀

      il nome Kal Puok deriva da Kal-El che sarebbe Clark Kent/Superman 😀 tutta na storiella nata da una cellula a forma di alieno trovata al microscopio 😀

  4. MeryDeRosa says:

    Complimenti Egi, questo successo te lo meriti tutto! 😉
    P.S. Sarà per il valore affettivo, ma questo post è uno dei migliori!!!

    • egichinasi says:

      Grazie grazie grazie dolce Mariarosà! ❤

      😉 la nonna è sempre viva nei miei ricordi, come se avessi cenato ieri l'ultima volta con lei, quando parlo di lei…parlo sempre "a caldo" ❤

  5. Elio says:

    wa egi… non dovevi ringraziarmi… E che cos? Mo mi sento in debito con te… Mannagg a capa tua… ehehehe… mi so commosso. Mi appioppi meriti che non sono miei… :)… Brav egi, continua così. Ti aspettiamo su discovery channel per la nuova edizione di Man vs Food. Secondo me ti mettono a fa la versione italiana, come stanno facendo con Cucine da Incubo… 😉

    • egichinasi says:

      Perchè senza il tuo sfottò questo blog si chiamava Diciotto Bastoncini o chissà come 😀

      N’esagggerà col resto, sono solo un piccolo blogger con pochi mezzi e con un progetto a perdere (soldi ahahahahha) 😀

      Grazie ancora lota! 😀

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: