Americanino Day: la festa di Blackburger

Puokemed BlackBurger AmericaninoDay 1

Eh si! Sto di nuovo qui. Ci ho preso “gusto”. Che ci devo fare, mi piace! Mi piace girare, conoscere, imparare, scrivere, raccontare. Pensieri, sensazioni, profumi, sapori. Mi piace il buon cibo, l’ottima compagnia. Mi piacciono gli eventi perchè sono “sciolt e disinvolt”. Quella cosa alla Eduardo, “c’aunimm e magnamm”…e pariamm 😀 E questa volta è esattamente così. Stavolta non c’è pressione, non c’è degustazione, non c’è nessuna regola da seguire, non c’è giudizio che tenga. Stavolta ci si diverte. Tutti insieme. Tutti cu na marenna mano. Di quelle American Style. Stavolta non ho corse in auto da fare. Stavolta gioco in casa.

Puokemed BlackBurger AmericaninoDay 20

Martedi, 21 Giugno 2016. Frattamaggiore. Corso Vittorio Emanuele III 167, “Blackburger“. Arrivo tranquillo, in anticipo, e senza affanno soprattutto, e subito me ne vado girando tra i tavoli allestiti sul marciapiede e poi dritto in cucina. All’ingresso trovo i padroni di casa Giuseppe Auriemma e sua moglie Ilaria.

Belli, sorridenti ed innamoratissimi. Quant so bell J I due hanno il cuore grande come una casa ed io gli voglio davvero un gran bene. Il tempo di scambiare due parole, un abbraccio sincero e Peppe scatta in cucina perché è l’ora X. It’s Americanino Day. Evento dedicato al panino più venduto, richiesto, desiderato e distrutto a capate feroci nella storia di questa piccola e strepitosa hamburgeria. Un panino composto da hamburger di bovino marchigiano, cheddar, bacon croccante e patate fritte. Un must tutto a stelle e strisce.

Puokemed BlackBurger AmericaninoDay 12

E questa sera lo si può scegliere sia in versione singola che doppio burger. Già sapete no? J Partecipano alla serata anche Marco Infante, proprietario di “Leopoldo” e della pasticceria “Casa Infante”, Dario Meo proprietario dell’azienda Galameo ed acqua Ferrarelle. Ma è ora di partire, la piastra è rovente, si sente da lontano odore di carne buona. “Ready. Set. Go”

Puokemed BlackBurger AmericaninoDay 4

Il primo impatto è “checazz”. Trovi questa Apecar rosso fiammante della Ferrarelle che dispensa acqua e Taralli ‘nzogna e pepe di Leopoldo. Attorno una folla pazzesca attende per fare il biglietto. E che fai guardi? piglio nu taralluccio a volo a volo e m’arricreo sano sano. Ma sì, vai col secondo!! Mentre ancora sgranocchio ecco che mi raggiungono Gianandrea e Mr. Puok Egidio.

Puokemed BlackBurger AmericaninoDay 19

Puokemed BlackBurger AmericaninoDay 16

Puokemed BlackBurger AmericaninoDay 17

Che se fa? in cucina, su su! Trovo i tre fratelli Auriemma, Peppe, Ciro e Giovanni già a ritmo mostruoso. Letteralmente in apnea, “..senza fiato..”. Giovanni frigge patate e bacon come se non ci fosse un domani, Ciro è invece una macchina da guerra, cuoce a ripetizione i burger che gli prepara Peppe. È un team perfetto. Tutti sincronizzati. Sembrano quelli dei tuffi. Soltanto che a tuffarsi siamo noi 3 maialini: sui panini! Tre doppi, ovvio!

Fino a quando non lo stringi tra le mani non realizzi. È così bello che sembra un cucciolo. Lo guardi innamorato. Lo accarezzi. Lo coccoli. Lo annusi. E non ce la fai più. Prima capata timida, di approccio. Il bacon vince, crocchia malamente, è saporito e ti lascia una bella salivazione. Seconda capata, la distruttiva. Azzanni ferocemente ad acchiappare anche le dita. Senti tutto il sapore della carne. Cotta alla perfezione, cosi sugosa che inzuppetta con i suoi umori un bun croccante fuori e dal cuore sofficissimo. Il cheddar offre la giusta cremosità alla patata fritta leggermente “allappante”. Egidio: “Giuà è bell eh? Giannandrè hai già finito?ma addò o mitt”. Americanino wins. E uins uery uell.

Puokemed BlackBurger AmericaninoDay 7

Ma non è finita qui. Ci sta sempre il dolcetto saporito e sistemato. E stasera la guerra è… Ciruzziello Vs Peppiniello? I dolcetti hanno la stessa “base”, una morbidissima brioscina vanigliata, soffice, consistente al morso e scioglievole al palato ripiena di una crema di latte eterea e delicatissima. Differiscono nel topping. E che topping di qualità. Per i Peppinielli c’è la Galamella della linea Galameo, una crema spalmabile alla nocciola made in Campania, realizzata con oltre il 40% di nocciole ed olio evo. Per i Ciruzzielli invece c’è il Pistacchiato di Casa Infante, una spalmabile con oltre il 30% di pistacchio. Due eccellenze del nostro territorio. Ed io, goloso come sono, non ho fatto prendere collera nessuno. Li ho mangiati entrambi! Maialino inside.

La serata finisce tra tante risate ed un solo, bel pensiero, ben vengano gli eventi, ben venga l’amicizia e la “fratellanza”. Potrei continuare ancora, ma posso riassumere semplicemente così: “…e va bene così, senza parole…”

Puokemed BlackBurger AmericaninoDay 8

Hamburgeria BLACKBURGER
Corso Vittorio Emanuele III, 167
Frattamaggiore (NA)

Alla prossima, se ti è piaciuta questa nuova avventura scopri tutto il mondo #puokemed su:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/puokemed
INSTAGRAM: http://instagram.com/puokemed/
BLOG: https://leavventureculinariedipuokemed.wordpress.com/

422014_3488972661093_1216257237_n

Giovanni Mele

Testo e Foto sono proprietà di “Le avventure culinarie di Puok e Med”.
Copyright © 2016. Tutti i diritti riservati.

%d bloggers like this: