Venerando Valastro e i ragazzi di Nisida: barbecue & hope

puokemed venerando carcere di nisida 22

12 Ottobre. E’ passato quasi un mese, e forse è meglio che oggi voglio divagare.

Carcere di Nisida, appuntamento con l’associazione Oltre i Muri per la presentazione dell’opera d’arte “Da 1 a 1000” realizzata da cinque giovani detenuti. Mi invita Venerando Valastro. Lui e Francesco Martucci, altro bestione dal cuore d’oro sempre impegnato nel sociale, cureranno il banchetto della serata. Venerando chiama, Martucci risponde, daranno spettacolo. Martucci con le sue mitiche pizzelle fritte, leggere e dal cuore prezioso, Venerando con pulled pork, e sasiccia affumicata, meritevoli d’abbraccio.

puokemed venerando carcere di nisida 03

puokemed venerando carcere di nisida 10

Ma pecchè Venerando stava la? Pecchè Venerando è bell. Sembra un buffoncello spavaldo quando invece è n’orsacchiotto dal cuore enorme, con le palle, coraggioso. Era lì perchè nell’ultimo anno, e nel silenzio più totale, aveva insegnato ai giovani detenuti la sua arte di fuoco e carboni, il suo barbecue. Ed era felice di chiudere in bellezza un anno che ha sentito molto, più del programma in TV in cui è stato concorrente, più dei mille eventi ai quali partecipa, più delle mille collaborazioni che imbastisce ogni mese. Era felice perchè in quel momento stava facendo quello che ha sempre sognato di fare: cucinare per gli altri, divulgare la sua passione e fonte di felicità, metterla al servizio di un sociale che gli è sempre stato a cuore. Nato e cresciuto a Scampia, ne ha visti di ragazzini perdersi e partire per Nisida, ed è bello sentirlo in dovere di aiutare la sua gente credendo in un cibo riconciliatore, riabilitativo, redentore. E’ bello sentirlo parlare dei suoi ragazzi che dopo questa esperienza hanno già trovato lavoro una volta scontata la pena. Ed è ancora più bello se ti inoltri nella storia più intima di questo mitico griller: Venerando già si era riscattato socialmente, aveva nella sua Scampia un negozio di elettronica che andava benissimo e campava n’amore, ma non era felice, si sentiva inutile e non viveva i suoi sogni. Poi la decisione di crederci e mollare tutto, la cessione del negozio ai suoi dipendenti per non lasciarli in mezzo a una strada, e da lì in poi ribs, brisket, pulled pork, polpette affumicate e un mondo intero di tanto fumo e tanto arrosto.

puokemed venerando carcere di nisida 18

puokemed venerando carcere di nisida 27

Da chi come me ha fatto scelte simili e oggi si sente utile e felice, va il più grande degli applausi a un altro ragazzo napoletano che sta spaccando tutto. Ce la faremo, we are young, we are golden, we are Napoli.

Alla prossima, se ti è piaciuta questa nuova avventura scopri tutto il mondo #puokemed su:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/puokemed
INSTAGRAM: http://instagram.com/puokemed/
BLOG: https://leavventureculinariedipuokemed.wordpress.com/

Image

Egidio Cerrone

Testo e Foto sono proprietà di “Le avventure culinarie di Puok e Med”.
Copyright © 2015. Tutti i diritti riservati.

 

Advertisements
%d bloggers like this: