Ruoto Day: Pasqualino & Friends per la beneficenza

puokemed ruoto day 6

Domenica mattina. Ricordi lontani, ricordi d’infanzia. Di quelle domeniche mattine in cui ti svegli tutto contento ed eccitato perché papà e mamma ti portano al luna park. Oggi, trentenne, i tuoi genitori sono già usciti ma ti svegli allo stesso modo di quando avevi 6-7 anni…di lì a poco passerà a prenderti Egidio ed insieme a lui andrai al più bel luna park dei giorni nostri. Un luna park gourmet e di beneficenza. Il Ruoto day organizzato dall’associazione “il cucciolo frettoloso” in collaborazione con Pasqualino Rossi della pizzeria “Elitè” di Alvignano. L’obiettivo è quello di acquistare un elettrocardiografo all’avanguardia da donare al reparto di “Terapia intensiva neonatale” dell’Ospedale “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta. Colazione a volo, si parte. Destinazione Tenuta Falco, Dragoni. Alto Casertano. Alla biglietteria incontri subito Gianluca Rossi che ti illustra le zone a tema del parco divertimenti. L’impatto è forte. Una tenuta splendida, immersa nel verde, comprensiva di piscina e servizi annessi. Non sai da dove cominciare. Su quale giostra salire per prima! Decidi e vai da lui. Pasqualino Rossi, il folletto degli impasti pizzosi. L’organizzatore. Ruoto-Man. Lo trovi lì ad ammaccare e con cura meticolosa a stendere la “pizz ind u ruot” da cuocere rigorosamente nel forno a legna. Mangiare la sua pizza è come andare sulle montagne russe. Parti lento lento dalla punta della fetta, come se stessi salendo. Incontri pian piano l’origano…l’aglio…l’ugliariell buon e senza che te ne accorgi stai già scendendo e prendendo velocità. L’impatto forte, il senza fiato, la velocità massima ed il godimento puro lo raggiungi addentando il cornicione. Quel cornicione bello arruscatiello e sapurito che sul u rutelluc e rame ti può regalare. Grazie Pasqualì! L’adrenalina è già tanta, ma vuoi di più. Vai allora allo “space mamma Rita Vertigo”. La signora Rita, mamma di Pasqualino, è a mast delle fritture. E sta friggendo le montanareeee! Mamma mia e che sono! Un morso di quella montanara ti provoca la stessa reazione di una caduta libera nel vuoto…un’esplosione di sapori, bam! La pasta perfettamente lievitata e croccante, quel po’ di raù e la foglia di basilico ti fanno arricrià! “Egì, che dici continuiamo?” “Si, giovà, andiamo ai seggiolini volanti di Miriam Farina”. Ci sediamo nei seggiolini, la giostra parte. La cordicella è un piatto di filetto di Palamita avvolto in guanciale di nero casertano su cous cous di verdure. Presa! Un bel contrasto di sapori. Il cous cous sgranato alla perfezione, leggero e delicato fa da accompagnamento ad una Palamita più consistente, resa sapida dalla presenza del guanciale. Un bell’equilibrio. Cambiamo area tematica. Andiamo verso il galeone dei Corsari. Ci attende un Luciano di Meo più cattivo che mai. Impugna nella mano sinistra un martello di provolone e nella destra una sciabola di salame. “Lucià per cortesia non ci fare male”. “Prendete i piatti, v’acconcio io pe fest!”. E fu così che i piatti si riempirono di pane cafone, formaggi stagionati e semistagionati, salsiccia fresca e salami ai gusti più svariati… sciabola alla mano Luciano affetta di continuo. Un pirata, grosso, imponente ma dal cuore tenero. Il sole è alto, la giornata calda, bisogna idratarsi. Entriamo al saloon. C’è il birrificio Karma che spilla birra fresca e ci va giù pesante. “Giovà sei contento? Mo basta ja, torniamo a casa.” “Nooo Egì jaaaa, l’ultima giostra jaaaa, solo l’ultima…voglio il dolcetto. Jaaa accompagnami, ci sta il tagadà di dolci con Rosanna Marziale”. Egidio mi accontenta, mi accompagna ed io come un bambino mi perdo tra quella miriade di bicchierini dolci preparati meticolosamente dalla Chef stellata, come se girassi vorticosamente e mi tenessi in equilibrio tra tutti quei dolcetti: al tiramisu, al babà al cioccolato, al babbà con gli agrumi canditi, alla mousse di cioccolato e alla cheesecake con ciliegia. Piccoli muorz di piacere. “Giovà, mo stai cuntent!”. L’obiettivo è stato raggiunto. L’ospedale avrà il suo elettrocardiografo all’avanguardia ed i neonati una speranza in più, un’opportunità in più. Salutiamo Pasqualino. Un abbraccio affettuoso a mamma Rita ed a tutti gli amici incontrati in questa giornata. Luna park del genere dovrebbero aprire più spesso!

n.d.r. Alla giornata hanno preso parte anche alcuni noti personaggi del mondo dello spettacolo come Miriam Candurro di “Un posto al sole”, Francesco Paolantoni, Antonio Fiorillo, Lino Barbieri, il regista Eddy De angelis e le gemelle Fontana.

Alla prossima, se ti è piaciuta questa nuova avventura scopri tutto il mondo #puokemed su:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/puokemed
INSTAGRAM: http://instagram.com/puokemed/
BLOG: https://leavventureculinariedipuokemed.wordpress.com/

422014_3488972661093_1216257237_n

Giovanni Mele

Testo e Foto sono proprietà di “Le avventure culinarie di Puok e Med”.
Copyright © 2015. Tutti i diritti riservati.

Advertisements
%d bloggers like this: